MS 198

Libro d’Ore
datazione:sec. XV
supporto:pergamena
dimensioni:cm 11,5x7,5
fondo:Giusto Fontanini
Contributi
Il ms. 198, datato XV secolo, è uno dei codici più preziosi della Guarneriana. Si tratta di un pregiatissimo Liber Horarum, di dimensioni minuscole (cm 7,5x11,5), di produzione probabilmente fiorentina.
Manoscritti di questo tipo, con queste fatture piccolissime e dagli altissimi costi di produzione (per finezza della pergamena impiegata, per la preziosità delle miniature e per la profusione di oro zecchino nei capilettera), erano pensati per essere donati a fanciulle e dame dell'alta società. Il ms. 198, appartenente al lascito di mons. Giusto Fontanini, si struttura in cinque distinti offici, ciascuno dei quali è introdotto da una pergamena miniata a piena pagina: l'officio della Vergine (carta 109 recto), l'officio dei Sette Salmi penitenziali (carta 139 recto), le preghiere per i defunti, quelle per la Croce e gli offici con le preghiere allo Spirito Santo.
“Incipit officium mortuorum”. I teschi d’avorio ghignanti sulle tibie incrociate, e nell’occhio zecchino, proprio nel mezzo della pergamena, le orbite vuote dell’oscura regina, con la corona preziosa che la rende signora del mondo: guarda la lama della sua falce, è quasi un lampo sottile d’argento sul nero velluto di sfondo. Avrai certo pensato che questo è lo squallido specchio in cui tutti, alla fine, ci dobbiamo guardare.
(Angelo Floramo, Guarneriana segreta, Bottega Errante Edizioni)